Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Le mascherine “Made in Miglianico” che ci fanno gioire e sentire orgogliosi di essere Miglianichesi

Tra i preziosi, puntuali e affettuosi annunci che il Sindaco, Fabio Adezio, ci invia ogni giorno, ce n’è uno che colpisce molto, che tocca il cuore e ci fa sobbalzare di orgoglio. Non è più importante di altri. Non è quello che tutti aspettiamo di ascoltare sulla fine di questa emergenza. È la notizia della realizzazione di 2.800 mascherine fatte qui a Miglianico. È la ventata di generosità, di impegno, della la voglia di fare comunità che ha sollevato verso il cielo alcuni eccezionali Concittadini che si chiamano Melita Tropea, Enio Rosa, Michele Marcellan, Dario Di Rienzo, Amelia Paolini, Anna Berardocco, Anna Maria Petrongolo, Donatella Sallustio, Emilia Marini, Ester Pronio, Felicetta Cipollone, Ivana Catena, Lidia Palladinetti, Lilia Altobelli, Loredana Papponetti, Maria Marini, Patrizia Candeloro, Olivia Sarra, Francesca Di Mascio, Fabiola De Lutiis.

 

Il Sindaco ci inviata a dir loro grazie. Certo, “GRAZIE” a loro! Lo faremo, lo faranno quelli che indosseranno una delle mascherine “Made in Miglianico” baciando la propria, così baceranno chi le ha fatte e tutti i nostri cari ed amici che in questi giorni non possiamo abbracciare, coccolare, strapazzare di baci. 

Al Sindaco, che non ha certo bisogno di consigli o di promemoria, e, con lui a tutti i nostri Consiglieri comunali, va detto oggi e andrà ricordato quando sarà il momento opportuno di dare un segno ufficiale a questa nostra riconoscenza scrivendo su un atto pubblico i nomi di questi Concittadini, insieme a quelli che stanno facendo altre cose egregie nella Protezione Civile, nelle proprie attività e ovunque, ogni giorno, il dovere li trovi, pronti e disponibili prima ancora che esso li chiami. Questi sono Cittadini benemeriti che ci stanno insegnando molto. 

Questi sono i Concittadini che, con il nostro Sindaco con testa, ci stanno facendo sentire orgogliosi di essere Miglianichesi.

Da oggi, per il tempo che sarà possibile, “Viva Miglianico” donerà qualche minuto di lettura a chi vorrà farla. Ogni giorno pubblicheremo qualcosa che racconti Miglianico: una poesia o un breve brano di un libro o di un articolo.

Oggi in sintonia con la bellissima lezione di solidarietà legata alle mascherine “Made in Miglianico”, iniziamo con una poesia dell’indimenticato Cesidio D’Amato “Mijaneche”, tratta dalla sua raccolta “Tempe de villegne”. (clicca qui per leggerla)

Buona lettura.

Joomla templates by a4joomla