Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

La letterina del sabato 17 settembre 2022

Categoria: Notizie
Pubblicato Sabato, 17 Settembre 2022 10:25
Scritto da Maurizio
Visite: 292

Care Amiche e cari Amici,

è tempo di novità, belle novità anche se, in certi casi, misteriosamente incomplete.

Nel tanto che la nostra Amministrazione comunale ha fatto, sta facendo e che, prima o poi ci illustrerà nel dettaglio (speriamo), andrebbero segnalate non poche cose. Sono tutte buone e senza contestazioni ufficiali, come quella, che a molti sembra scontata ma che tale non è, cioè la riapertura delle scuole senza problemi, anzi con un bel tocco di fresco. Il fresco della ritinteggiatura realizzata ancora una volta dai nostri super autisti degli scuolabus, Nando e William, è la nota più simpatica ed civicamente più rilevante e umanamente più significativa. C’è poi la nota salutare, quella della sistemazione della ventilazione meccanica controllata nella palestra scolastica. Da noi, a Miglianico, è già realtà quasi scontata, essendo già funzionate negli edifici dove i nostri giovani Concittadini vanno a scuola, ma che tale poi non è: in altri comuni è ancora una speranza, una richiesta, una protesta

Pochi forse hanno avuto notizia di altre novità.

 

Non è mai stata una novità il sonno dell’opposizione. Nessuno nota più il silenzio dell’opposizione, che non è più neppure imbarazzante: dura da così tanto da esser diventato una piatta consuetudine. La novità che invece moltissimi hanno notato è quella dei paletti “salva pedoni” collocati in piazza alcuni giorni fa. Pareri diversi, gradimento a onde irregolari, sentenze dei soliti soloni, indifferenza di alcuni, disappunto dei maleducati (che però hanno subito occupato altri spazi pedonali per parcheggiare con grande inciviltà) sono state le reazioni prevedibili, previste ed effettivamente avveratesi. 

Dopo la scoperta, dopo gli sguardi attoniti, dopo il cauto e quasi circospetto avvicinarsi di alcuni alle nuove paline per toccarle, quasi fossero arrivi alieni (beh, un po’ lo sono stati e lo sono…) è decollata la dietrologia locale. No, le congetture non hanno riguardato le paline collocate al loro posto, quello segnato da tempo con cerchi di vernice sulla pavimentazione della piazza. La speculazione si è incentrata sui “Paletti sfuggiti”, quelli che non ci sono, quelli per i quali i fori son già stati fatti e che per ora raccolgono acqua destinata alla sotto-pavimentazione della piazza.

Qual è il mistero? Cosa è accaduto mentre si sistemavano le prime paline? Perché non si è cominciato dal delicatissimo lato della Farmacia, sempre più abusato da automobilisti maleducati, ma si è partiti dal Comune? Chi ha fatto fermare l’opera lasciandola ancora incompiuta? O chi ha calcolato male il rapporto tra posti scelti e paline da collocare? Perché…? Perché…? Perché…? 

Alla prossima puntata.

Care Amiche e cari Amici,

ora non perdiamoci nello zigzagare tra le nuove paline. L’attesa deve essere tutta per la bellissima novità che ci attende tra pochissimo: il ritorno della Politica. Martedì prossimo, alle 21:00, presso la Casa delle Monache, ci sarà l’incontro dei Miglianichesi con il professor Antonello Antonelli, candidato alla Camera dei Deputati. 

E chi l’ha visto più un candidato al Parlamento incontrare i Miglianichesi a Miglianico?!! 

Chi ha visto più un candidato di Miglianico al Parlamento dal 1992?!? Trent’anni fa! 


Oh, questa è la politica, viva, in carne e ossa. Non è una fotografia. Non è un messaggio social a pagamento. Non è un piatto manifesto o un dozzinale santino elettorale. Abbiamo un candidato, un candidato valido, capace, presentabile, credibile, un Miglianichese, un onore ed un vanto per tutti i Miglianichesi. 

L’occasione di questo incontro, che è diventato straordinario perché arriva dopo anni di assenza, deve essere colta da tutti. Questa novità del poter incontrare dal vivo un candidato a casa nostra, per giunta un nostro Concittadino candidato, deve essere colta senza esitazione per il suo valore politico, istituzionale direi, certamente locale oltre che affettivo e di solidarietà personale. Anche chi è oggi distratto o indifferente farebbe bene, farà benissimo ad esserci. Troverà almeno un motivo di positiva riflessione. C’è pure chi pensa di avere una idea politica, una preferenza programmatica o (convinto lui…) stima, simpatia, addirittura fiducia in una delle facce televisive che ci vengono presentate come politici. Anche chi è così e si è già schierato come avversario e non voterà per Antonello Antonelli deve avere la serenità, la correttezza, forse anche la sola curiosità di esserci perché avrà l’opportunità di vivere una pagina di Politica, quella vera, quella della democrazia rappresentativa che incontra e fa confrontare le persone che hanno idee valide, quella che fa festa nel giorno delle elezioni, quando il vero festeggiato è il Popolo sovrano. 

Il ritorno alla politica in carne e ossa, in cervello e lineare chiarezza di esposizione è la novità di questo 20 settembre 2022 per tutti noi Miglianichesi. 

Del resto, noi qui a Miglianico, possiamo. Non è un fatto scontato, pensateci. 

Un vecchio Amico di tante battaglie politiche vissute a cavallo tra fine e inizio millennio ha detto efficacemente che con Antonello candidato, con un candidato delle qualità di Antonello Antonelli viene stabilito probabilmente un nuovo punto di partenza, fondamentale per tutta la nostra Comunità locale.

Buona Domenica